Méregtelenítés garanciával Természetes méregtelenítés Nem génmanipulált Svájci minőség

Colonoscopia

Colonoscopia- un esame che salva la vita

ColonoscopiaSecondo i dati delle statistiche ufficiali il terzo tipo di cancro più diffuso nel mondo in entrambi i sessi è quello al colon o al retto, il cosiddetto carcinoma colorettale (KRK).

Nonostante quella dei paesi sviluppati rappresenti solo un quarto della popolazione mondiale, due terzi dei casi di KRK si verificano proprio in questi paesi. Anche se negli ultimi 30 anni la diagnosi e il trattamento del KRK hanno visto notevoli sviluppi, questa malattia viene scoperta spesso troppo tardi. Questo significa che la sopravvivenza dopo 5 anni dall'intervento chirurgico si ha solo in metà dei malati. Inoltre molti studi dimostrano nettamente che se questa malattia viene scoperta in temp, si può arrivare al 95% di sopravvivenza dopo 5 anni, cosa che in pratica significa completa guarigione. E' questo quindi il motivo principale che ci deve spingere a sottoporci alla prevenzione e ad un attento esame di colonoscopia. La colonoscopia, per la sua sensibilità, è uno standard dell'esame preventivo colorettale. Attraverso di esso il medico che la esegue può scoprire varie patologie della mucosa intestinale agli stadi precoci. Questo esame endoscopico è di importanza vitale e tutti noi-almeno dopo i 50 anni di età- dovremmo eseguirlo anche se in assenza di sintomi.

Che cos'è la colonoscopia?

La colonoscopia avviene con un colonoscopio, che è uno strumento flessibile inserito nel retto e che attraverso il colon procede fino a dove esso comincia e fino all'appendicite o talvolta alla parte finale del'intestino tenue.

Il lungo e flessibile tubo luminoso che costituisce lo strumento garantisce la visione dell' immagine sullo schermo, e permette al medico di visitare lo stato delle mucosa del colon del paziente durante la colonoscopia stessa. Se il controllo si limita solo alla parte inferiore e finale del colon (retto, o un terzo del colon inferiore-sigma) viene chiamato rettosigmoidoscopia.

La colonoscopia riveste un' importanza estrema nella prevenzione, perchè rende possibile l'osservazione e la scoperta diretta delle infiammazioni nella mucosaintestinale, di ulcere, sangue, polipi, sacche nell'intestino-diverticoli- della presenza di spasmii o parassiti. Ma il ruolo più importante resta la diagnosi degli stadi precoci del cancro al colon o al retto.

Perchè la colonoscopia salva la vita?

La colonoscopia è insostituibile per la diagnosi di molte malattie gravi dell'apparato intesitnale. Durante la colonoscopia si può infatti stabilire una diagnosi veloce e precisa e negli ultimi decenni ha assunto un ruolo sempre più importante nel campo degli inteventi terapeutici, che prima venivano trattati esclusivamente tramite operazione chirurgica, con i rischi connessi.

Oltre ad osservare lo stato della mucosa intestinale il medico, se necessario, durante la colonoscopia preleva un campione della mucos, e li può inviare al laboratorio per un esame istologico. Ma i vantaggi e la funzione salvavita della colonoscopia non si riducono a questo. Durante la colonoscopia possono venire alla luce il 90% dei polipi adenomatosi, con un diametro in media superiore ad 1 cm. E' risaputo che più dell'80% dei carcinomi rettali si formano da polipi adenomatosi. Di per sè il polipo adenomatoso è una massa tumorale benigna dalla forma di polipo che nasce dalle pareti del colon. Spesso però sono atipici, cioè contengono cellule alterate che possono provocare il cancro. Per questo, senza una diagnosi e un intervento precoci attraverso la colonoscopia, la vita del paziente nei successivi anni può realmente essere in pericolo. Infatti il polipo adenomatoso si trasforma in canceroso in 10-15 anni ( e diventa carcinoma), ma una poliposi ereditaria, ovvero la presenza di più polipi nell'intestino, può accelelerare molto questo processo. Ovviamente dipende molto dalla grandezza del polipo, dalla struttura istologica, dalla misura delle alterazioni cellulari. Sulla base di tutto ciò si può capire perchè talvolta la colonoscopia salvi la vita.

Quando è necessaria la colonoscopia?

Tra i fattori di rischio c'è l'età, che comincia ad avere un peso dopo i 50 anni. Quindi a partire da questa età dovremmo cominciare ad eseguire l'esame del sangue occulto nelle feci.

Se parenti vicini soffrono di carcinoma rettale (genitori, fratelli, figli) si consiglia di eseguire questo esame già a partire dai 40 anni di età. Il test del sangue occulto appartiene agli esami di prevenzione, ed è importante anche per coloro che non hanno sintomi, che sono pienamente sani e non hanno nessun sintomo di malattia. Lo scopo dell'esame preventivo in questo gruppo è ancora la scoperta precoce di malattie tumorali allo stadio precoce e la loro guarigione in tempo. Quando si hanno maggiori possibilità di guarigione rispetto ad uno stadio avanzato. Ogni dottore di famiglia dovrebbe informare i propri pazienti di questi esami di prevenzione. Contemporaneamente dovrebbe informarli anche della corretta procedura nel caso in cui il test del sangue occulto risulti positivo, del bisogno cioè della colonoscopia.

Che cosa ci dice il test?

Se il test è positivo non vuol dire necessariamente che abbiamo il cancro. Vuol dire però che siamo nel gruppo a rischio, e per questo è necessario sottoporsi ad un esame endoscopico, la colonoscopia. Se durante la colonoscopia si scopre che il sanguinamento è provocato da un polipo, il medico che esegue l'esame lo elimina subito, durante la colonoscopia stessa. Ogni polipo o campione prelevato viene inviato all'esame istologico. Soltanto questo esame è capace di determinare in maniera precisa le alterazioni tumorali presenti nel campione.

Indipendentemente dall'età e da altri fattori di rischio, la colonoscopia deve essere eseguita il prima possibile se:

  • notiamo sangue nelle feci, il test del sangue occulto è positivo,

  • la consistenza delle feci cambia all'improvviso, soprattutto negli anziani, con diarrea o alternanza di stitichezza e diarrea,

  • compare anemia con una significativa perdita di peso

  • compaiono dolori alla pancia,

  • nel gruppo potenzialemente ad alto rischio, come esame di prevenzione

Per qualsiasi dei sintomi sopra indicati è necessario sottoporsi ad una colonoscopia il prima possibile, non si può rimandare dato che condizioni gravi di salute possono essere prevenuti proprio grazie alla colonoscopia.

Come prepararsi alla colonoscopia!

I preparativi per la colonoscopia sono molto importanti perchè assicurano l'eliminazione totale delle feci dell'intestino e rendono così possibile un esame il più possibile accurato della mucosa durante la colonoscopia.

E' per questo che dovete seguire le indicazioni del medico! La preparazione alla colonoscopia consiste nel seguire una dieta nei tre giorni precedenti l'esame, eliminando i cibi ricchi di fibre (carne, legumi, etc.), e bevendo molti liquidi. Possiamo consumare solo alimenti liquidi, ovvero tè, acqua, caffè. Circa 12 ore prima della colonoscopia non è permesso mangiare niente!

Il giorno prima la colonoscopia il paziente nelle ore pomeridiane riceve un forte lassativo dopo il quale deve bere almeno tre litri di liquidi. Fino alla colonoscopia il paziente non può mangiare cibi solidi. Nei pazienti anziani o nel caso di diabetici si deve seguire un' assunzione di liquidi ed energia adeguati!

Come avviene la colonoscopia

Per cominciare in molti posti il paziente riceve un'iniezione che lo calma e lo rilassa prima della colonoscopia. A volte in alcune strutture, se il paziente non tollera l'esame o per richiesta del paziente stesso, la colonoscopia viene eseguita sotto anestesia.

All'inzio il paziente si sdraia sul lato sinistro, durante la colonoscopia se necessario sulla schiena, e poi si rigira. Se necessario l'infermiera esegue pressione sulla pancia, con la quale aiuta lo strumento a passare nell'intestino. Durante la colonoscopia lo strumento soffia aria nelle pieghe per dilatare l'intestino e migliorare la visibilità. Dopo aver terminato l'esame l'aria viene aspirata o esce per via naturale.

La colonoscopia dura in genere 20 minuti. Dopo l'esame non si può guidare per circa 5-6 ore, se possibile cerchiamo una persona che ci possa riportare a casa.

Per concludere vorrei menzionare un fatto. La colonoscopia non è un esame piacevole, anzi talvolta può essere doloroso. Ma è un esame base per la diagnosi di infiammazioni, polipi o cancro al colon. La diagnosi precoce di malattie, l'eliminazione di tumori o il trattamento immediati hanno salvato un numero infinito di persone nel mondo dall'invenzione della colonoscopia. Non solo ha evitato loro l'operazione, i dolori, la sofferenza, ma li ha anche salvati da una morte prematura.

Lo sviluppo tecnico porterà a nuove possibilità nel campo degli esami per l'apparato digerente e al ricambio dei sistemi più vecchi, grazie ai quali la colonoscopia sarà un giorno un esame sempre meno fastidioso. Dobbiamo sperare che anche nel nostro paese saranno presto messe in pratica nuove tecnologie meno invasive durante la colonoscopia. Ma ciò che può migliorarer l' efficacia e la tollerabilità di queste operazioni, che sono nell'interesse della nostra salute, è che i pazienti siano bene informati, che abbiano un atteggiamento positivo e ci sia una buona collaborazione tra medico e paziente.

Programma Clean Inside®

A Cosa vi può offrire il prodotto Clean Inside® pulizia intestinale?

Il Clean Inside® trattamento di pulizia intestinale contiene tre prodotti che offrono una pulizia del colon completa, per la disintossicazione e il mantenimento di un organismo sano e vitale: Il primo prodotto è il Clean Inside® pulizia intestinale, un integratore di fibre - questo è il prodotto che svolge la pulizia del colon e che grazie alle fibre di erbe terapeutiche che si trovano al suo interno previene la formazione di nuovi accumuli tossici. Il Clean Inside® pulizia intestinale è per un uso quotidiano: mentre la pulizia del colon è in atto impedisce l'accumulo di sostanze di scarto tossiche e la formazione di muco nell'apparato digerente...

Continua a leggere >>