Méregtelenítés garanciával Természetes méregtelenítés Nem génmanipulált Svájci minőség

Viviamo nel secolo dei probiotici

Epoca dei probioticiPer anni abbiamo ignorato e sottovalutato il fatto già noto da tempo che la nostra vita, la sua qualità e lunghezza sono positivamente influenzate dai batteri amici.

Accanto allo stile di vita di oggi non salutare, in cui crescono le esigenze per aumentare le capacità di resistenza dell'organismo al fine di evitare diverse malattie della civiltà, abbiamo particolarmente bisogno dei batteri probiotici.

La continua esposizione a diversi fattori di rischio e il loro impatto negativo sullo sviluppo delle malattie ci spinge e cercare dei mezzi efficaci ma facilmente raggiungibili capaci di salvaguardare la salute umana. Tra questi protettori della salute ci sono anche quegli alimenti che contengono batteri probiotici dell'acido lattico vivi.

Se i probiotici sono presenti in quantità adeguata negli alimenti agiscono positivamente sul nostro organismo come è stato provato . I probiotici agiscono in maniera positiva sulla nostra salute perchè regolano il sistema immunitario, aiutano a conservare un equilibrio tra i fattori di stimolazione o riduzione dell'infiammazione. In Italia il gruppo di alimenti più conosciuto che contiene probiotici è quello formato da latte oi prodotti vegetali fermentati (yogurt, kefir, acidofilo, ricotta non trattata, cavoli acidi, cetrioli fermentati, etc.)

L'effetto positivo del latte fermentato già nell'antichità è menzionato, e anche quello dei probiotici era già conosciuto allora. Più di cento anni fa (nel 1907) il biologo e batteriologo russo Ilja Mecsnyikov avanzò l'ipotesi che alcune popolazioni del Caucaso, Medio Oriente e dei Balcani dovessero la loro prospettiva di lunga vita alla loro ottima flora intestinale, ovvero alla capacità di ricmabiare i batteri dannosi con quelli buoni che giungono all'organismo attraverso il latte acido che questi popoli bevono molto spesso (e ai probiotici in esso contenuti). Questa teoria è oggi conosciuta da tutti. Più tardi durante le sue ricerche scoprì due batteri: lo Streptococcus thermophilus e il Lactobacillus bulgaricus. Per le sue ricerche nel campo dei probiotici e il riconoscimento delle loro proprietà di difesa dell'organismo nel 1908 Mecsnyikov ricevette il premio Nobel.

I probiotici e il sistema immunitario

Un'alimentazione sana non dipende solo dalla composizione ma anche da una buona digestione, per la quale sono indispensabili i batteri amici probiotici e la collaborazione degli stessi probiotici che vivono nel nostro apparato digerente in simbiosi con noi.

Ecco perchè dovremmo sostenerli, non ucciderli, per esempio con l'uso di antibiotici inutili. Al contrario, cosa che decisamente aiuta è assumere prodotti del latte acidi come lo yogurt e altri, ma anche nei cavoli acidi e nelle fibre si trovano probiotici amici in quantità adeguata.

I batteri dell'acido lattico probiotici- i lattobacilli o bifidobatteri dei cavoli acidi o dello yogurt si stabiliscono nelle pareti del colon, dove producono acido lattico o altri acidi organici. Grazie ad essi i batteri dannosi della putrefazione vengono distrutti e proteggono così la membrana intestinale dall'attacco di altri ceppi di batteri aggressivi. Assicurando un regolare funzionamento intestinale i probiotici rafforzano direttamente il sistema immunitario, dato che le cellule del sistema protettivo dell'organismo si formano direttamente nell'intestino, e la parte principale delll'attività del sistema immunitario si svolge nelle pareti dell'intestino, poichè è la zona più ampia in cui il sistema immunitario incontra il nutrimento.

I batteri intestinali, la membrana e il sistema linfatico formano continuamente una trilogia che agisce su una superficie enorme di 250-650 metri quadrati. Questo corripsonde a due campi sportivi. E' per questo che non dobbiamo essere indifferenti a ciò che succede in questa superficie di attrito, nella quale l'organismo trae elementi fondamentali dal nutrimento e si libera degli scarti. Il disturbo di uno qualsiasi di queste componenti ha come risultato una difesa insufficiente e una tolleranza immunitaria non adeguata, che sfocia nelle seguenti:

  1. insediamento di microorganismo dannosi o al contrario

  2. risposta immunitaria eccessiva agli antigeni degli alimenti-allergie alimentari.

Tutto ciò si può facilmente prevenire fornendo l'organismo dei probiotici in quantità adeguata.

Il prezioso aiuto dei latticini

L'insediamento di batteri nell'apparato digerente comincia direttamente dopo la nascita con l'allattamento, più tardi continua con il passaggio agli alimenti solidi. Ci sono prove del fatto che la composizione della microflora agisca sullo sviluppo vitale di tutto l'organismo, soprattutto nell'infanzia.

L'organismo di un adulto vive in simbiosi con più di 400 tipi di batteri della flora intestinale. In ogni persona questa è diversa e unica sia nella composizione che nel funzionamento. Mentre lo stomaco e anche la parte superiore dell'intestino tenue contengono una quantità esigua di batteri (da 103 a 105 batteri per 1 grammo di volume), la cui causa è il basso PH e il passaggio veloce, la parte bassa dell'intestino tenue contiene 108 batteri, mentre nel colon ci sono 1012 batteri per 1 grammo di volume. Quindi il colon ne è pieno nel vero senso della parola (il peso delle feci è formato talvolta fino al 40% ai batteri). Durante il 20 secolo si sono raccolte sempre più conoscenze sull'effetto positivo sulla salute umana dello yogurt o altri prodotti diffusi ( alimenti fermentati, funzionali), grazie alla presenza dei probiotici.

Lo yogurt, il latte acidofilo e il kefir - i più popolari prodotti di latte fermentato-, hanno diversi effetti positivi sulla salute grazie ai probiotici in essi contenuti.

Ricerche ad ampio respiro hanno dimostrato per esempio che:

  • i probiotici riducono l'infiammazione– respingono la crescita di batteri dannosi, funghi e muffe

  • i probiotici producono enzimi che aumentano la digeribilità di proteine e fibre
    hanno un effetto ipoallergenico sulle proteine del latte

  • i probiotici aumentano l'assorbimento di calcio e altri sali minerali e anche delle vitamine

  • i probiotici correggono lo stato di sensibilità al lattosio

  • i probiotici stimolano il sistema immunitario

  • hanno un effetto anticancerogeno

  • i probiotici aiutano nella regolarità intestinale, limitano il senso di pienezza o di gonfiore

  • i probiotici sono in ogni caso capaci di prevenire e curare diarrea improvvisa di natura virale o batteriale, diarrea in seguito all'uso di antibiotici, citostatici e radiazioni, e anche nella diarrea da viaggio

  • i probiotici aiutano decisamente ad essere vitali e ad avere una vita lunga

L'utilità provata degli alimenti funzionali e fermentati non dipende direttamenre solo dall'attività dei probiotici, ma anche dagli effetti dei prodotti del metabolismo, che durante il processo di fermentazione si sviluppano con l'attività dei batteri.

I probiotici attraverso l'idrolisi diventano peptidi, che contengono aminoacido di 3-20 efficacia. Alcune piccole peptidi come valila-propila-prolina e izoleucil-prolila-prolina abbassano la pressione sanguigna.

Durante la fermentazione del latte si formano delle peptidi che hanno un effetto oppiatico o ipnotico, per es. casomorfina e lactorfina.

Alcune peptidi chiamate caseinofosfopeptidi aumentano la capità di utilizzare il calcio mantenendo in forma sciolta il calcio anche nella parte distale dell'intestino tenue in zone alcaline.

Le fosfopeptidi hanno anche un'enorme importanza per il trasporto di diverse sostanze minerali.

Non tutti i batteri sono uguali

I batteri intestinali sono ospiti a lungo termine dell'apparato intestinale, capaci di vivere e moltiplicarsi al suo interno. I probiotici sono dei batteri viventi che si trattengono solo temporaneamente nel canale digerente, agiscono qui positivamente, ma non sono capaci di colonizzare per lungo tempo.

Questo spiega perchè è necessario assumere i probiotici a lungo per poter osservare effetti positivi. La parola probiotico significa in greco per la vita. Questa denominazione è stata usata per la prima volta nel 1965 per definire il contrario di antibiotico. I probiotici formano la parte funzionale degli alimenti. I probiotici si possono assumere e pervenire all'organsimo sotto forma di capsule, pasticche o sospensioni. I probiotici all'interno di contenuti alimentari agiscono favorevolmente in quanto riescono a sopravvivere al passaggio nello stomaco e all'impatto della bile. I probiotici così agiscono direttamente nell'intestino tenue e crasso. Gli integratori che si trovano sul mercato da una parte sono preparati sia persone sane sia per coloro che soffrono di vari problemi di salute, per il loro effetto curativo hanno vinto la denominazione " medicina probiotica" e la loro posizione tra i nutraceutici. Tra i probiotici i prodotti più frequenti sono alcuni batteri dell'acido lattico nobili- il bifidobatterio e il lattobacillo.

I probiotici più usati

I più frequenti tra i probiotici usati sono i bifidobatteri (Bifidobacterium lactis, Bifidobacterium longum, Bifidobacterium breve) e i lattobacilli (Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus rhamnosus, Lactobacillus bulgaricus stb.)

Questi probiotici si trovano soprattutto nei prodotti del latte fermentati. Hanno effetto terapeutico gli yogurt che contengono culture di latte viventi, ma anche il cavolo acido non sterilizzato, in cui si trovano probiotici in giusta quantità. Oggi nel campo degli integratori di qualità ci troviamo di fronte ad un' ampia scelta se vogliamo integrare con probiotici i batteri buoni dell'intestino.

Oltre al presupposto che sopravvivino al passaggio nello stomaco o nell'intestino tenue, e che possano colonizzare per un certo tempo l'apparato digerente, è importante anche la quantità di batteri probiotici capaci di vivere. I più sicuri sono quei prodotti probiotici nei quali i batteri viventi sono nella forma di probiotici liofilizzati (congelati ed essiccati), in capsule (non pasticche) resistenti all'ambiente acido dello stomaco. La composizione e la capacità di resistenza nel giungere all'intestino dei probiotici accuratamente scelti sono fattori che contribuiscono a ridurre i disturbi digestivi. Anche VitaminPlus Probiotikum è stato studiato per agire così efficacemente.

Una nuova dimensione per i probiotici

Cresce il numero di esperimenti e studi che dimostrano la capacità preventiva o terapeutica dei probiotici in caso di diarrea, sensibilità al lattosio, eczema atopica, LDL ridotto, livello di colesterolo, nel respingere gli enteropatogeni dall'intestino, nella prevenzione di cancro e allergie, nelle infiammazioni dell'intestino o meglio nella prevenzione e cura delle malattie tumorali.

I probiotici arivano così ad una nuova dimensione, che si rispecchia anche nel loro continuo sviluppo. Non solo si riconoscono gli effetti positivi dei probiotici ma vengono messi alla luce progressivamente anche i meccanismi del loro effetto, a livello molecolare o cellulare. Gli studi condotti sui probiotici mostrano che alcuni ceppi sono capaci di agire positivamente sulla salute umana. Soprattutto si sta dimostrando promettente il loro effetto regolatore, adiuvante, e antiinfiammatorio sul sitema immunitario. Ecco perchè assumere ogni giorno alimenti probiotici è il primo passo per salvaguardare la nostra salute.

In un futuro prossimo i probiotici non saranno solo parte di uno stile di vita sano-come alimenti cosiddetti funzionali (yogurt, latte fermentato, alimenti arricchiti e integratori alimentari), ma giocheranno un ruolo importantissimo nella prevenzione e cura di alcune malattie molto frequenti della civiltà.

Swiss Probiotix®

Swiss Probiotix® - Probiotici di qualità premium

Integratore alimentare di probiotici congelati-essiccati estrmamente efficace e preparato professionalmente, capsule vegetariane che si sciolgono nell'intestino. Costituito da 10 specie selezionate di batteri benefici, ogni capsula contiene 4 miliardi di cellule. Il metodo professionale di produzione assicura all'organismo i batteri benefici necessari. Adatto anche in regimi alimentari vegetariani...

Continua a leggere >>