Méregtelenítés garanciával Természetes méregtelenítés Nem génmanipulált Svájci minőség

I parassiti più frequenti nel tratto digestivo umano

Parassiti

Anchilostomasi

(Ancylostoma duodenale e Necator americanus)

Gli anchilostomasi umani includono due specie di nematodi, Ancylostoma duodenale e Necator americanus. Questi tipi di parassiti possono arrivare ad un massimo di 1 cm di lunghezza, i vermi adulti vivono nell'intestino duodenale e nell’intestino tenue. Nelle loro larga bocca hanno formazioni calcaree grazie alle quali i vermi adulti penetrano le pareti intestinale da dai cui vasi sanguigni ricavano sangue per nutrirsi. Una piccola parte degli anchilostomasi che infettano gli animali possono infettare anche l’uomo (A. ceylanicum) o possono penetrare la pelle umana ( causando larve migranti cutanee) ma non si sviluppano ulteriormente (A. braziliense, Uncinaria stenocephala).

Ciclo di vita: Le uova di questi parassiti lasciano il loro corpo con le feci. In condizioni favorevoli (umidità, calore, ombra) nel suolo o nelle feci le larve di questi parassiti si sviluppano in 1 o 2 giorni, e dai 5 ai 10 giorni (e dopo due “mute”) diventano larve filiformi infettive. Queste larve infettive possono sopravvivere dalle 3 alle 4 settimane in condizioni ambientali favorevoli. Al contatto con il corpo umano le larve penetrano nella pelle. Entrando nella circolazione del sangue arrivano fino al cuore e ai polmoni. Da qui penetrano negli alveoli polmonari, salgono ai bronchi tramite la faringe e vengono ingerite dall’ospite. Le larve dei parassiti raggiungono l’intestino tenue, dove si stabiliscono e diventano adulte. I vermi adulti vivono nell’intestino tenue, dove attaccano le pareti intestinali e si alimentano con il sangue dell’ospite – l’uomo. La maggior parte dei vermi adulti vengono eliminati tra gli 1 e i 2 anni, ma i record di longevità possono arrivare a molti anni.

Alcune larve di A. duodenale, tramite la penetrazione nella pelle dell’ospite, possono diventare silenti (nell’intestino o nei muscoli). Inoltre la trasmissione può avvenire per via orale. Il N. americanus necessita invece di una fase di migrazione.

Distribuzione geografica: La seconda infezione elmintica più comune (dopo gli ascaridi). Presente in tutto il mondo soprattutto in aree con clima umido e caldo. Entrambi N. americanus e A. duodenale sono presenti in Africa, Asia e America. N. americanus predomina nelle America e in Australia mentre A. duodenale si trova soltanto in Medio Oriente, Nord Africa e Europa del Sud. Nel nostro paese questi parassiti si trovano molto raramente, in genere si tratta di infezioni contratte durante viaggi nelle zone più a rischio.

Verme rotondo

(Ascaris lumbricoides)

Ascaris lumbricoides è il più grande nematode tra i parassiti che attaccano l’intestino umano. Gli A. lumbricoidea immaturi o adulti sono trasmessi attraverso le feci. Gli esemplari adulti vivono nell’intestino tenue degli uomini, misurano 15-30 cm in lunghezza con un diametro di 0. 3 -0. 8 cm e hanno una coda dorsoventralmente curva.

Ciclo di vita: I vermi adulti vivono nell’intestino tenue. Una femmina adulta può produrre approssimativamente 200,000 uova al giorno, che passano attraverso le feci. Le uova non fecondate possono essere ingerite con il cibo ma non sono infette. Le uova fecondate diventano embrione e si infettano da dopo 18 giorni fino a molte settimane, dipende dalle condizioni ambientali (ottime: umido, calore, suolo ombroso). Una volta che queste uova attraverso la bocca entrano nel sistema digerente umano, le larve si dischiudono nella mucosa dell'intestino tenue, invadono la mucosa intestinale e sono trasportate attraverso le vene nella circolazione sistemica dei polmoni. Le larve maturano ancora nei polmoni (dai 10 ai 14 giorni), penetrano le pareti degli alveoli, ascendono ai bronchi ed arrivano nel sistema digerente. Sono necessari circa 2-3 mesi affinchè dalle uova fecondate dei parassiti si sviluppino vermi adulti, che poi depongono le uova. I vermi adulti possono vivere dagli 1 ai 2 anni.

Distribuzione geografica: La più comune infezione elmintica dell’uomo. Questi parassiti si trovano in tutto il mondo. Prevalenza maggiore in aree tropicali e subtropicali ed in aree con inadeguata igiene sanitaria. Sono presenti anche da noi in Italia.

Verme solitario

(Enterobius vermicularis)

Il nematode Enterobius vermicularis, più comunemente chiamato verme solitario, è il verme più frequente nell’intestino umano. I parassiti immaturi e quelli maturi vengono eliminati all’esterno tramite le feci. Le femmine adulte misurano dai 5 a 12 mm.

Ciclo vitale: Le uova di questi parassiti si depositano nelle pieghe perianali. L’autoinfezione avviene col trasferimento di uova infette alla bocca con mani che hanno grattato l’area perianale. La trasmissione tra persone può anche avvenire attraverso il passaggio di indumenti o lenzuola contaminati. L’ Enterobiasi può anche essere contratta attraverso superfici di ambienti che sono stati contaminati da uova del verme solitario (es. tappeti, tende). Un piccolo numero di uova può essere trasportato dall’aria ed essere inalato. Questo sarà poi ingoiato e seguirà lo stesso sviluppo delle uova ingerite. In seguito alla ingestione delle uova infette, le larve si dischiudono nell’intestino tenue. Gli adulti si stabiliscono nel colon. L’intervallo di tempo tra l’ingestione delle uova infette e la oviposizione delle femmine adulte è di circa un mese. La durata di vita degli adulti è di circa due mesi. Le femmine gravide migrano nella notte fuori dell’ano e depongono le uova mentre passano nella zona perianale poi ritornano nell’intestino. In una persona infettata i vermi possono proliferare anche sotto forma di infezione retrograda. In questo caso, le larve neonate intorno all'ano ritornano nell'intestino. Se il corpo è infettato da troppi vermi, questo può provocare anche un prolasso rettale.

Distribuzione geografica: Questo tipo di infezioni parassitarie sono frequenti in tutto il mondo nelle scuole o negli asili come conseguenza del sovraffollamento. Questi vermi sono più frequenti nelle regioni a clima mite che nei paesi tropicali. Sono comuni anche nel nostro paese, soprattutto tra i bambini, anche perchè nelle comunità dei più piccoli é piú facile contrarre l’infezione.

Schistosoma

(Schistosoma spp.)

I vermi piatti (Trematodi) sono vermi il cui corpo ha una forma schiacciata. La lunghezza degli esemplari adulti é di alcuni mm o cm. Sul corpo di questi parassiti ci sono sporgenze come ventose, a volte anche pungiglioni, che vengono utilizzati dal verme per attaccarsi all’ospite. Il corpo umano puó ospitare le tre specie seguenti: Schistosoma haematobium (schistostomiasi delle vie urinarie o urine di sangue egiziano), S. e S. japonicum mansoni (schistostomiasi intestinale). Altre specie di Schistosoma, frequenti negli uccelli e in alcuni mammiferi, possono causare dermatite cercariale negli esseri umani.

Ciclo di vita: Le uova dei parassiti vengono trasmesse nell’ambiente attraverso le feci o le urine. In condizioni favorevoli dalle uova di parassiti si schiudono le larve che nuotano nell’ acqua (miracidia), si attaccano al primo ospite intermediario, che in questo caso é un tipo di lumaca d'acqua dolce. Il passaggio nelle chiocciole include piú generazioni che si ripoducono asessualmente, e che creano sporocisti incapaci di mouversi. Alla fine del processo dalle chiocciole viene rilasciata una larva con la coda a forchetta che nuota in acqua - la cercariae. Questa ha la capacità di penetrare la pelle o la mucosa umana direttamente dall’acqua ed entrare nel corpo umano cosí. Queste cercariae perdono la loro coda durante la penetrazione entrando in uno stadio di sviluppo chiamato “schistosomulae”. Durante la maturazione migrano attraverso i tessuti di pelle nelle vene – attraverso la circolazione portale arrivano al fegato, dove in genere crescendo diventano esemplari adulti. I vermi adulti si trovano nelle vene mesenteriche in più punti. Ad esempio, le femmine fecondate depongono le uova che vanno ad accumularsi nell'intestino e nel fegato (S. mansoni e S. japonicum) o nel sistema urogenitale (S. haematobium), o nei vasi sanguigni capillari. Le uova dei parassiti entrano dai vasi sanguigni nelle feci o nelle urine.

Distribuzione geografica: La schistostomasi é una malattia causata da vermi piatti presente principalmente nelle zone tropicali e subtropicali. Oggi, nei paesi temperati, questi parassiti sono molto rari. Tuttavia, il potenziale rischio di infezione causata dai parassiti esiste anche nel nostro paese. Un problema piú comune anche nelle zone temperate sono le dermatiti da cercarie, comunemente chiamate “il prurito dei nuotatori" (swimmers itch).

Tenia

(Taenia saginata a Taenia solium)

La Taenia saginata (tenia a testa piatta) puó arrivare fino a 3-10 metri di lunghezza, mentre la Taenia solium (tenia a uncino) puó crescere fino a 2-3 metri di lunghezza. La malattia intestinale causata dalla tenia, la Taeniasis, si verifica dopo il consumo di carne cruda o non sufficientemente cotta. La T. solium puó causare anche cisticercosi.

Ciclo di vita: Per i parassiti Taenia saginata e Taenia solium gli esseri umani sono l'unico ospite definitivo. Le uova di questi parassiti e le femmine gravide in ovulazione possono essere trasmesse attraverso le feci. Nell'ambiente esterno le uova di tenia possono sopravvivere per diversi giorni o addirittura mesi. Il bovino (T. saginata) ed il suino (T.solium) si infettano ingerendo vegetali contaminati da uova o proglottidi gravide. Le larve di parassiti colonizzano l'intestino di animali, poi invadono le pareti dell’intestino e migrano nei muscoli striati dove si trasformano in cysticerci. Un cysticercus può sopravvivere per molti anni nell’animale. Gli uomini si infettano ingerendo carne cruda o non sufficientemente cotta infetta. Nel caso in cui gli esseri umani sono ospiti intermedi di uno dei T. solium, il cysticercus puó svilupparsi nei muscoli, nel cervello, nel midollo spinale, negli occhi, nei polmoni, nel cuore, nella pelle. Nell’intestino umano il cysticercus si sviluppa in 2 mesi in tenia adulta, che può sopravvivere anche per anni. Le tenie adulte si attaccano all’intestino tenue con la prima parte del corpo, chiamata scolex, cioé con la “testa” sulla quale si trovano ventose e ganci, e si stabiliscono nell’intestino tenue.

Il corpo delle tenie adulte é diviso in più segmenti. Di solito sono ermafroditi, i genitali si ripetono in ogni segmento di essi, per questo per la produzione di uova è sufficiente che nell’ospite si trovi una sola tenia. I segmenti maturano progressivamente, si staccano dalla tenia e arrivano nel retto, poi escono dal corpo attraverso le feci (circa sei al giorno). Gli esemplari adulti di T. saginata hanno tra i 1000 e i 2000 segmenti, mentre il corpo della T. solium è costituito da una media di 1.000 segmenti. I segmenti della tenia che contengono le uova mature vengono rilasciati ed escono con le feci. La T. saginata puó produrre fino a 100.000 uova, T. solium può produrre 50.000 uova.

Distribuzione geografica: Entrambe le specie di questi parassiti si trovano in tutto il mondo. La presenza di Taenia solium si verifica più comunemente nei paesi poveri, dove le persone vivono a stretto contatto con i maiali, e consumano carne di maiale non sufficientemente trattata. E' molto raro nelle aree musulmane. Tale infezione parassitaria è rara nel nostro paese, ma è presente come infezione importata.

Verme a frusta

(Trichuris trichiura)

Il nematode Trichuris trichuria è anche chiamato verme a frusta. Le femmine adulte misurano circa 20-35 cm di lunghezza, mentre i maschi sono piú corti, circa 15-30 cm.

Ciclo vitale: Le uova dei parassiti escono con le feci. Nel suolo le uova subiscono una fase di sviluppo, attraverso una suddivisione cellulare e successivamente si sviluppano gli embrioni. Le uova dei parassiti diventano infettivi dopo 15 - 30 giorni. Se i parassiti vengono ingeriti (attraverso terreni contaminati o alimenti contaminati) le uova si annidano nell'intestino tenue. Da queste si sviluppano larve, che poi maturano, e diventano parassiti adulti nel colon. I parassiti adulti (lunghi circa 4 cm) vivono in genere nell’appendicite. In questa fase i parassiti adulti colonizzano la mucosa. I vermi femmine rilasciano dalle 3,000 alle 20,000 uova al giorno nel cecum. La lunghezza della vita degli adulti è circa 1 anno.

Distribuzione geografica: I vermi a frusta sono i terzi parassiti umani più comuni. Sono presenti in tutto il mondo, ma le infezioni sono piú comuni nelle zone tropicali con norme igieniche insufficienti, soprattutto tra i bambini. Si stima che circa 800 milioni di persone nel mondo sono infettate da questo tipo di parassiti.

Parasic®

Parasic® - Integratore alimentare antiparassiti

Parasic® integratore alimentare ha un effetto antiparassitario. Elimina dal colon e da tutto l'organismo i parassiti e le loro uova. E' risaputo che una miscela di piante terapeutiche precedentemente selezionate è efficace nell'uccisione dei parassiti, e già nelle civiltà sviluppate dell'antichità si impiegava questo metodo. Parasic® è la miscela di 17 piante terapeutiche dall'effetto speciale, con l'aiuto delle quali si possono eliminare da tutto l'organismo i parassiti e le loro uova. Non sovraccarica l'organismo adulto e per questo il suo impiego è del tutto sicuro...

Continua a leggere >>